Spello

Spello sorge fra Assisi e Foligno adagiata su una sporgenza del Monte Subasio al di sopra di una fertile pianura. Tra i suoi vicoli acciottolati, nelle chiese affrescate, all'ombra dei suoi monumenti, Spello conserva i segni della sua lunga storia, infatti fu fondata dagli umbri per poi essere denominata Hispellum in epoca romana.
Sono infatti numerosissimi i resti di questa civiltà, dalle Mura Augustee fortificate, al fitto reticolo di stradine arricchite con fiori che creano angoli suggestivi profumati e pieni di colore che si snodano per tutta la città.

Entrando si può subito ammirare la Porta Consolare in calcare del Subasio, un'altra porta spettacolare è la Porta Venere con le sue Torri di Properzio in stile romanico, altro monumento da visitare è il Palazzo Comunale nella quale sono presenti iscrizioni romane e una pregevole biblioteca, e ancora la Chiesa di Santa Maria Maggiore che ospita nella Cappella Baglioni affreschi del Pinturicchio .

La bellezza di spello si estende anche fuori dalle mura tra gli ulivi e le distese di grano.

L’occasione più bella per ammirare Spello è però sicuramente durante l’Infiorata che si svolge per il Corpus Domini, tutte le strade vengono decorate da fiori e fogliame, così da formare un tappeto straordinario.